|
  AREA RISERVATA
Azienda
FAQ
Consigli utili per garantire il buon funzionamento delle nostre elettropompe sommergibili. Informazioni utili per la corretta manutenzione delle nostre pompe sommergibili. Offriamo la nostra competenza e la nostra esperienza per rispondere ad alcune delle domande più frequenti che possono interessare chi utilizza o intende acquistare i nostri prodotti.
Ogni quanto sostituire l’olio in un’elettropompa sommergibile?
L’olio contenuto nella camera di lubrificazione permette la corretta lubrificazione delle tenute meccaniche preservandole da usura surriscaldamenti e incollaggi.
È opportuno cambiare l’olio ogni 10.000 o, al massimo, 15.000 ore di lavoro della pompa in condizioni di sforzo normale.
Se durante la sostituzione si riscontra la presenza di acqua all’interno della camera ad olio è necessario intervenire immediatamente sulle guarnizioni e sulle parti meccaniche e procedere alla loro riparazione o sostituzione. La presenza di acqua nella camera ad olio porterà la pompa a guastarsi.
Quanto deve essere immersa nel liquido una pompa sommergibile per funzionare correttamente?
Il livello di immersione minima per un’ elettropompa sommergibile dipende dal tipo di servizio e dal carico a cui è sottoposto il motore. Per servizio continuo la pompa deve essere completamente immersa nel fluido pompato, per servizio intermittente la pompa può anche lavorare parzialmente non immersa, ma andranno valutati dei ragionevoli periodi di riposo per evitare il surriscaldamento del motore.
Alcuni dei nostri modelli dotati di un’ apposita camicia di raffreddamento possono funzionare in modo continuo anche parzialmente immerse.
Cos'è la cavitazione?
La cavitazione è un fenomeno che consiste nella formazione e violenta implosione di bolle di vapore.
Per evitare la cavitazione, nella zona di aspirazione di una pompa, è molto importante non raggiungere valori di pressione inferiori alla tensione di vapore del liquido pompato.
Il verificarsi del fenomeno di cavitazione è influenzato da numerosi fattori, come temperatura del liquido, tipo di liquido, pressione atmosferica, caratteristica dell’impianto ecc.
Si può individuare un processo di cavitazione in una pompa quando si avverte un continuo crepitio o martellamento provenire dall’idraulica.
Nelle elettropompe la cavitazione è un fenomeno da evitare, perché può comprometterne il funzionamento anche in brevissimo tempo.
Cos'è la curva delle prestazioni di una pompa?
Le prestazioni di ogni pompa, e quindi anche quelle relative alle elettropompe sommergibili, sono comunemente riassunte in un grafico denominato curva caratteristica della pompa. Questo grafico cartesiano contiene i dati relativi alle caratteristiche di una pompa espressi in una curva che mette in relazione la portata (Q) e la prevalenza (H). Si tratta di un sistema intuitivo per comprendere la portata ad una determinata prevalenza e viceversa. Utilizzando il grafico della curva caratteristica e conoscendo i dati dell’impianto dove la pompa sarà installata, è possibile individuare, con buona approssimazione, il punto di lavoro.
Quali sono le principali cause di sovraccarico del motore di una pompa?
Il motore di una pompa durante il suo esercizio può subire dei sovraccarichi. Conoscere le cause più comuni alla radice di un sovraccarico, può essere utile per prevenire dei malfunzionamenti. I principali motivi di un sovraccarico possono essere: il blocco della girante causato da corpi estranei, il blocco di parti meccaniche dovuto a tempi di arresto troppo lunghi, densità del liquido superiore a quella massima consentita ecc.

In caso di dubbio contattate il rivenditore o il manutentore specializzato Hydropompe.
Come trasportare e stoccare in magazzino delle elettropompe?
Quando si ripone in magazzino un’elettropompa è indispensabile pulirla accuratamente senza utilizzare composti derivati dagli idrocarburi per effettuare la pulizia.
È opportuno conservare l’elettropompa in un luogo chiuso asciutto e non polveroso e posizionarla in modo che non possa rotolare e cadere.
Avere la cura di ruotare a mano la girante, di tanto in tanto, per evitare che le parti si incollino nei periodi di lungo inutilizzo della pompa.
Maneggiate sempre con cura e cautela l’elettropompa utilizzando gli strumenti di sollevamento adatti e prescritti dalla normativa di sicurezza.
Per effettuare spostamenti della pompa utilizzate sempre l’apposita maniglia o i golfari, abbiate cura di non sollevare mai l’elettropompa per i cavi di alimentazione.
Nel riporre la pompa assicuratevi di non danneggiare i cavi o piegarli con brusche curvature e di non posizionarli in luoghi esposti alle intemperie o all’acqua.
Quanti decibel sviluppa un elettropompa in funzione?
Il livello di pressione acustica ammesso dalla macchina nel campo di funzionamento previsto, non raggiunge i 70 dB (A). La misura del rumore per le elettropompe Hydropompe è stata effettuata secondo la norma ISO 3746 ed i punti di rilievo, secondo la direttiva 2006/42/CE, si trovano ad 1 metro dalla superficie di riferimento della macchina e ad 1,6 metri di altezza dal suolo o dalla piattaforma di accesso.
P.IVA 00078330255 - COPYRIGHT © 2017 - HYDROPOMPE SRL - ALL RIGHTS RESERVED
AREA RISERVATA | ASSISTENZA | FAQ | PRIVACY | COOKIE POLICY | CREDITS